Home » Blog » Motivazione: what else?

 
 

Motivazione: what else?

 

La motivazione viene definita come “un complesso processo di forze che attivano, dirigono e sostengono un dato comportamento nel corso del tempo”.

Roberto Ardizzi Coaching Motivazione

La motivazione è quindi un fattore essenziale nella definizione – e nel successivo mantenimento – delle azioni che scegliamo di porre in essere.

Senza entrare nella dissertazione tecnica del concetto di motivazione, oggi desidero fare un parallelo con quanto succede nel mondo dello sport, in special modo con quanto – in queste settimane – ci sta mostrando un campione del calibro di Roger Federer.

Unanimemente definito come il più forte tennista di sempre, detentore di innumerevoli record ed esempio di uomo e giocatore di indiscusso stile, a metà del 2016 subisce il più grande infortunio della sua carriera, che praticamente lo tiene lontano dei campi per 6 mesi.

Molti parlano di ritiro imminente (data anche la sua età da “dinosauro” del tennis) e nessuno scommetterebbe su un suo recupero ad alti livelli.

E proprio qui entra il campo la migliore leva di cui tutti disponiamo: la motivazione intrinseca, cioè quella che origina autonomamente in noi stessi e attiva le nostre migliori potenzialità!

A gennaio 2017 Federer di presenta a Melbourne per gli Australian Open e – contro ogni pronostico – si porta a casa il titolo, sconfiggendo il rivale di sempre, Rafael Nadal.

A primavera torna in campo sul cemento americano, vincendo i tornei di Indian Wells e di Miami; a giugno trionfa sull’erba di Halle, in Germania.

E ciò che ha compiuto a Wimbledon è storia recente e sotto gli occhi di tutti…

Ma cosa può determinare questo genere di risultati? Quali sono i motivi che spingono un atleta che ha vinto tutto a cercare ancora la vittoria? E cosa si attiva in tutti noi?

Le risposte sono molteplici e interrelate tra di loro:

  • Avere un obiettivo ben definito
  • Essere autonomi nella definizione delle azioni da compiere
  • Avere padronanza nel gestire risorse e potenzialità
  • Riconoscere quali sono i propri bisogni
  • Allineare le azioni ai propri Valori personali
  • Avere un approccio proattivo al cambiamento
  • Ragionare in termini di opportunità e non di limiti

In tutte queste attività ci si può affiancare ad un Coach professionista (e non al solito “motivatore della domenica”…), il quale – di concerto con il proprio cliente – struttura il miglior Piano d’Azione per raggiungere l’obiettivo.

Motivazione: what else? That’s all!

Roberto

Tag: , ,

CONDIVIDI SUI SOCIAL

 

Nessun commento

Sii il primo ad inserire un commento

Inserisci un Commento