Home » Blog » Il Cigno nero in un Oceano Blu

 
 

Il Cigno nero in un Oceano Blu

 

Cosa vuol dire “Il Cigno nero in un Oceano Blu”?

2 approcci interessanti per spiegare come sono cambiati i comportamenti dei nostri clienti.

Roberto Ardizzi Cigno Nero

Cigno nero ed Oceano Blu sono 2 tematiche note nel Business e nello sviluppo delle strategie di Marketing.

La teoria del Cigno Nero è stata elaborata dal Filosofo e Matematico Nassim Taleb, e poggia su un assunto molto semplice: ci sono eventi inaspettati ed assolutamente imprevedibili che cambiano del tutto il nostro mondo, e gli effetti di tali eventi sono inimmaginabili.

Nessuno potrebbe neanche sognare determinate situazioni, e – di norma – a tali eventi viene assegnata una “probabilità remota” ma… anche se con una probabilità infinitesimale, questi eventi possono accadere!

Nel momento in cui accade un evento “Black Swan“, esso è realmente in grado di modificare gli equilibri precedenti e spingere il mondo a cercarne di nuovi.

Ovviamente il Covid-19 rientra a pieno titolo nella casistica di questa tipologia di evento!

E invece cosa si intende per Oceano Blu?  L’idea portante sviluppata in questa strategia è stata riportata in un libro scritto da W. Chan Kim e Renee Mauborgne,  e riguarda “la ricerca simultanea di differenziazione e basso costo per aprire un nuovo spazio di mercato e creare una nuova domanda“.

Il fondamento della Teoria Oceano Blu (che si contrappone all’Oceano Rosso) è che per avere successo, non è assolutamente necessario un prodotto/servizio rivoluzionario, ma bisogna ridefinire in toto l’offerta in una nuova value proposition, “creando e catturando spazi di mercato incontestati” dove “la concorrenza è irrilevante”.

Nell’ambiente “Blu Ocean“, sia i confini del mercato che le sue strutture non sono ancora consolidati.

In un ambiente “Red Ocean“, i margini sono bassi e la continua concorrenza sul pricing o sulla differenziazione piuttosto che sul valore, e sono il risultato di un ambiente commerciale spietato e a bassa innovazione, nel quale le “aziende sanguinano” (da qui il colore rosso dell’Oceano).

Pertanto gli Oceani Blu sono contesti ad alta innovazione, basati su un’offerta di prodotti e servizi di valore assolutamente unico, e caratterizzati da un’alta propensione alla sperimentazione. La concorrenza sul pricing non esiste in un Oceano Blu, perché nessuno offre precisamente ciò che stiamo offrendo a questi “new target” (che nel libro vengono indicati come “Non Clienti“), con relativi profitti molto più elevati.

Ma allora, contestualizzando “il Cigno Nero in un Oceano Blu“, poniamoci delle domande:

  • Come ho risposto (o sto rispondendo) all’evento Cigno Nero?
  • Come ha risposto il mio “mercato” a questo stesso evento?
  • Quali sono le modifiche sostanziali ed i nuovi comportamenti?
  • Sto nuotando in un Oceano Rosso o in un Oceano Blu?
  • La mia strategia di comunicazione è ancora adeguata?
  • I miei mezzi di engagement sono stati ridefiniti?
  • Sono in grado di arrivare ai “Non Clienti”?

Allora, in quale Oceano stai nuotando?

Un abbraccio

Roberto

Tag: , ,

CONDIVIDI SUI SOCIAL

 

Nessun commento

Sii il primo ad inserire un commento

Inserisci un Commento