Home » Blog » La creatività in azienda col Business Coaching

 
 

La creatività in azienda col Business Coaching

 

Creatività ed Azienda possono convivere? Assolutamente si, con l’apporto del Business Coaching!

Roberto Ardizzi Business

Il Business Coaching permette di coniugare diversi fattori ritenuti – erroneamente – non applicabili nei contesti aziendali.

L’approccio del metodo del Coaching è infatti, sotto molti punti di vista, considerato innovativo ed unico in quanto permette di attivare delle leve di “funzionalità” che lo pongono su un piano diverso rispetto a qualsiasi altro apporto consulenziale.

Proprio per questo motivo molte organizzazioni (di piccole, medie e grandi dimensioni) utilizzano ormai in maniera costante e continuativa il Business Coaching come una delle leve strategiche e tattiche per apportare miglioramenti sensibili e duraturi al proprio interno.

Mi sento spesso chiedere quali sono le aree di intervento del Business Coaching e come esso possa essere utilizzato in maniera efficiente, anche laddove altri tipi di interventi si siano dimostrati poco fruttuosi; ecco di seguito alcune di queste aree:

  • definizione delle potenzialità aziendali (dei singoli e di squadra)
  • miglioramento del clima relazionale
  • identificazione degli Obiettivi strategici organizzativi
  • innalzamento delle Skill competence (Hard e Soft)
  • ottimizzazione dei processi di comunicazione
  • sviluppo di consapevolezza e responsabilità dei singoli
  • definizione dello stile di Leadership
  • preparazione al passaggio generazionale
  • gestione del lavoro di Squadra.

Una delle leve che il Business Coaching utilizza in ogni singolo punto descritto è quella delle “Potenzialità“, e facendo riferimento – in maniera importante – alla creatività, definita “la potenzialità delle potenzialità, cioè l’arte di migliorarsi la vita“.

L’applicazione della creatività in azienda permette di “uscire dal seminato”, consentendo una visione di insieme che presenta un panorama di soluzioni completo; ad esempio, quante volte si sentono le classiche frasi:

  • “abbiamo sempre fatto così”
  • “sono le nostre procedure”
  • “è difficile cambiare questo modo di fare”

Questi sono solo alcuni dei cosiddetti “Creativity Killer”, che riducono fortemente il campo di scelta delle azioni da mettere in campo; dall’altra parte, fare ricorso alla creatività e uscire dagli schemi consolidati, aprendosi al cambiamento, a scelte nuove, a soluzioni innovative consente alle aziende di spostarsi in maniera determinante verso il proprio sviluppo e una crescita consolidata.

Creatività in azienda? si, grazie!

Roberto

Tag: , , ,

CONDIVIDI SUI SOCIAL

 

2 Commenti

  1. Carlo Colucci scrive:

    Buon giorno Roberto, come solito efficace ed efficiente. Nota dolente come sempre pero’,la scarsa attenzione per la tematica, da parte degli imprenditori nostrani, che poi tanto prenditori non sono, ma solo padroni per lo piu, alcune eccezioni a parte. Lo dimostra la difficoltà a far recepire il concetto che soggiace all’intervento di business coach…sino a dove sono disposti, a spingersi per cambiare punto di vista, perche’ e’ di questo che si parla..perche’ per ottenere un cambiamento…ci vuole un cambiamento..Un abbraccio e buon lavoro…

    • Roberto Ardizzi scrive:

      Buongiorno a te caro Carlo. Dico spesso – sia nelle mie aule che negli interventi presso i clienti – che la nostra è una specie di “missione evangelica”; noto però con piacere che quelle che tu definisci eccezioni, stanno pian piano aumentando di numero, il che aumenta la mia fiducia e il mio impegno!
      Un grande abbraccio

Inserisci un Commento