Home » Blog » Coaching, what else?

 
 

Coaching, what else?

 

Coaching, what else? Cosa aggiungere o spiegare di nuovo alla parola Coaching? Molto, ma molto di più di quanto si possa immaginare!

Roberto Ardizzi Coaching

What Else? ho scelto questo claim che ci ricorda uno spot di una nota marca di Caffè con un testimonial di eccezione proprio per evidenziare un fenomeno – purtroppo – sempre vivo e vegeto nel mondo del Coaching professionistico.

Senza giri di parole: parlare di Coaching senza avere idea di cosa sia il Coaching!

Nel mondo indefinibile della Rete è ormai possibile trovare di tutto (ed il suo contrario), con offerte sia economiche che programmatiche quanto mai eterogenee e differenti l’una dall’altra e un “fiorire” di Coach ad ogni angolo dell’universo conosciuto.

Il senso di questo post non è, però, quello di entrare in sterili polemiche o rivendicare l’importanza della professionalità, dello Studio, degli aggiornamenti costanti, dell’Etica e del rispetto degli standard deontologici: so bene che – su questi punti – è lo stesso mercato ad essere un “Giudice impietoso” e a posizionare i giusti “filtri”.

Inizio dalle “negazioni” (giocando “al contrario” con la Neurolinguistica di precisione):

  • il Coaching NON è Psicologia
  • il Coaching NON è PNL
  • il Coaching NON è Consulenza
  • il Coaching NON è “fare il motivatore”
  • il Coaching NON è essere un “tuttologo”
  • il Coaching NON è “facciamoci una chiacchierata”
  • il Coaching NON è “io so che tu sai ciò che sei”, ecc ecc ecc

Il mio intento è quello di riportare il focus sul VERO SENSO DEL COACHING, cioè sul valore di un metodo e di una Professione che poggia la sua Architettura su solidi pilastri:

  • Il Coaching riconosce la UNICITA‘ di ogni singola persona
  • Il Coaching permette di definire OBIETTIVI chiari
  • Il Coaching si basa su PIANI DI AZIONE
  • Il Coaching è un PERCORSO STRUTTURATO
  • Il Coaching ha vari AMBITI DI APPLICAZIONE
  • Il Coaching funziona solo con CHI VUOLE FARE COACHING

Affidarsi ad un Coach Professionista è una scelta legata innanzitutto alla consapevolezza di cosa sia realmente il Coaching!

Le cure miracolose, i “3 video in cui ti risolvo la vita”, i Mago Merlino con tanto di coniglio nel cilindro, il “You can do that”, ecc ecc sono esattamente ciò che di più lontano tu possa trovare rispetto al VERO COACHING.

E allora…What Else?

Ne parliamo nel prossimo post…

Roberto

Tag: ,

CONDIVIDI SUI SOCIAL

 

Nessun commento

Sii il primo ad inserire un commento

Inserisci un Commento